per intenderci - quelle parole che stanno a Zero

Fare comunicazione integrata e trasparente per Zero è – come detto – farvi sentire protagonisti di ogni passo del percorso lavorativo. Ma anche usare con voi, e per voi, un linguaggio accattivante cioè chiaro, pulito e di facile comprensione. Tradurre in contenuti la vostra idea, i vostri valori, la vostra visione del mondo è la sfida che amiamo affrontare ogni giorno. Per farlo, ci sforziamo anche di tradurre, grazie alla ricchezza della lingua italiana, i paroloni e gli inglesismi usati sul pianeta pubblicità e spesso spacciati come garanzia di successo. Se volete fare un giretto tra le voci e le parole-chiave che appartengono al nostro lavoro, al mondo della comunicazione (pubblicitaria) e al vostro business (ops, scusate: attività), questa è la pagina che fa per voi. Buona lettura.

Glossario

Cerca un termine nel glossario:
Termine Definizione
Account

(Accredito, contatto)

Ne avrete sicuramente aperto uno per avere accesso al servizio di posta elettronica.

In un’agenzia di comunicazione come Zero, è la figura che fa da contatto tra il team creativo e voi clienti, con i quali concorda le varie fasi del lavoro o della consulenza.

Advertising

(Pubblicità)

Tutti la conoscevamo un tempo con i termini “réclame” e “propaganda”.

Ma forse anche voi non sapete che nella versione inglese la parola mantiene l’originario significato latino: “ad” + “vertere” cioè “rivolgersi, volgere l’attenzione a qualcosa”. Quindi fare advertising significa attirare l’attenzione di qualcuno su qualcosa.

Agenzia di comunicazione

Cioè: cos’è Zero, di fatto? Un team composito di professionisti con il compito di veicolare marchio, prodotti e servizi di un’azienda cliente.

Il processo di comunicazione (e non solo quella promozionale, pubblicitaria) di Zero nasce dalla pianificazione, transita dalla progettazione, passa dalla realizzazione e si conclude con la produzione – su vari supporti (digitali, cartacei e  altri) – del contenuto aziendale.

Algoritmo

Ne avete sicuramente sentito parlare, leggendo di qualche giovanotto che, inventandone uno, ha fatto fortuna.

Il termine e l’uso sono di natura matematica: si tratta di una procedura che tenta di risolvere un determinato problema applicando un certo numero di passi elementari. In informatica, e nelle sue varie applicazioni (finanziarie, elettroniche, di reperimento dati), è la stessa cosa: un procedimento che permette la risoluzione di specifici problemi, mediante l’applicazione di una sequenza precisa di istruzioni che, a loro volta, devono essere interpretate ed eseguite fino alla loro conclusione seguendo un ben preciso ordine.

Art Director

(Direttore artistico)

Fa spesso coppia con il copy-writer, traducendo i bisogni del committente in concetti grafici.

Si occupa di scegliere le immagini, di definire il layout e l’idea visuale di una campagna di comunicazione su prodotti, eventi, marchi. Quello di Zero ha un’esperienza decennale nel campo pubblicitario, ama il disegno e la grafica e, soprattutto, ha sempre un gran fame creativa.

B2B

(Business To Business)

Fate B2B tutte le vote che il vostro servizio o il vostro prodotto è rivolto non al consumatore finale, ma alle altre aziende. 

Back End

(Parte che sta dietro)

Se ne sentite parlare a proposito di programmazione software, è la parte che elabora i dati generati dal front end.

Nella costruzione dei siti web è l’architettura che permette al front end di esistere: cioè la parte di amministrazione, solitamente accessibile grazie a una password, in cui si gestiscono contenuti (pagine, testi, immagini, sezioni) visibili poi dai navigatori.

Banner

(Striscione)

Sui siti (di news), sono l’equivalente dei fascettoni pubblicitari dei giornali cartacei.

Interattivi (se ci si cliccate sopra, rimandano al sito o al prodotto pubblicizzato), riportano in genere, nome, logo o immagine dell’azienda inserzionista, e li trovate posizionati o in testa alle pagine o nelle bande laterali del sito. Sono di formato stretto e lungo, ma ne esistono anche di formati diversi (quadrati, chiamati BUTTOM; "a grattacielo" detti SKYSCRAPER). Il numero di volte che un banner viene scaricato sul computer dell’utente si chiama IMPRESSION.

Benchmark

(Banco di prova)

In ambito economico, è il parametro di riferimento (spesso rappresentato da altre società) con cui un’azienda valuta le proprie prestazioni: finanziarie, produttive e pubblicitarie. 

Big Data

(Grandi dati)

Cioè quella enorme mole di informazioni che una comunità inter-connessa come la nostra ogni giorno produce, per esempio navigando sul web,  inviando messaggi su Whatsapp, ascoltando musica in streaming.

L'analisi corretta dei big data, per un’azienda, ha come scopo principale quello di estrarre informazioni aggiuntive rispetto a quelle che riguardano i comportamenti tradizionali delle persone e dei potenziali clienti.

Body Copy

(Testo centrale)

È il cuore di un annuncio pubblicitario, cioè è la frase – metaforica o didascalica – che viene dopo il titolo (HEADLINE) del messaggio e serve a descrivere le caratteristiche dell’azienda e/o del prodotto presentato. 

Brain Storming

(Tempesta di idee)

Per averne “un’idea”, basta che veniate a Zero, il lunedì mattina tra le 09.00 e le 10.30, quando seduti intorno al tavolo della sala riunioni, affrontiamo collettivamente un problema o un progetto, sul quale facciamo piovere, liberamente, proposte e spunti che ci aiutino a identificare la soluzione migliore. 

Brand

(Marca, marchio di fabbrica)

Questa è facile, dai: è il nome (o il segno) che distingue un’azienda (o un suo prodotto o una linea di suoi prodotti) dalle altre.

Brand Reputation

Nell’era dei social media, è il grado di positività di cui le aziende godono quando sono fatte oggetto delle “chiacchiere” e delle “discussioni” che i consumatori intrecciano sul web.

Quindi, attenzione: mantenere alta la reputazione on line di un’azienda è impresa ardua. A volte basta un errore (di logica o una semplice “qual’è” con l’apostrofo) per rovinare interi mesi passati a costruirsi una buona immagine. Perché oggi la diffusione di giudizi e opinioni è VIRALE, cioè molto più veloce e penetrante del passaparola che, anni fa, veniva praticato nei cortili e nelle piazze del paesello.

Briefing

(Mini riunione interna)

Se BRIEF è un “riassumere, dare brevi istruzioni”, briefing è quel veloce incontro che un team di lavoro tiene per vericare le fasi operative, definire i compiti e delineare gli obiettivi di una determinata iniziativa.

Brochure

(Opuscolo)

Chissà quante ne avete tenute tra le mani. Sono poche pagine rilegate contenenti informazioni, spesso di natura pubblicitaria, sui servizi specifici di un’azienda o le caratteristiche di un determinato prodotto. 

Budget

(Somma a disposizione)

È quell’ammontare di denaro che un imprenditore (ma anche una mamma che gestisce l’economia di casa) decide di destinare al raggiungimento di un obiettivo (tipo: la realizzazione di una campagna pubblicitaria, l’organizzazione di un convegno, uno spot pubblicitario in tv). 

Business To Business

(B2B)

Fate B2B tutte le vote che il vostro servizio o il vostro prodotto è rivolto non al consumatore finale, ma alle altre aziende. 

Call To Action

(Invito all’azione)

Se un webmaster vi parla di “CTA”, sappiate che si tratta di una trovata “furba” che consiste nell’invitare esplicitamente i visitatori del vostro sito a compiere un’azione (iscriversi alla newsletter, richiedere un preventivo, sfogliare una photo gallery), ottenendo di fatto due risultati: permettere loro di trovare quello che cercano in modo inequivocabile e permettere a voi di tenerli più tempo nel nostro negozio on line. 

Carousel

(Giostra)

È un pannello orizzontale che contiene a sua volta vari box che scorrono a rotazione in maniera ciclica.

Spesso viene confuso con lo SLIDER in quanto anch’esso mostra elementi (generalmente immagini) a rotazione, ma si differenzia da quest’ultimo proprio dalla possibilità di mostrare simultaneamente più elementi. Viene utilizzato, ad esempio, per mostrare varie thumbnail di immagini, loghi di testimonial o perché no anche anteprime di articoli.

Categorie In PattoZero

Spazio Zero - Comunicazione integrata
Vuoi contattarci?

Via Modica-Ispica, 34

97015 Modica (RG)

P.Iva 01596830883

Tel +39 0932 1838831

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vuoi maggiori info?

Vuoi contattarci? Scrivici alle seguente email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o in alternativa compila il form sottostante e sarai ricontattato a breve.

Presa visione dell'informativa sulla privacy, da consultare a questo link:
* Obbligatorio