le opinioni di Zero

Un’area dedicata alle innumerevoli, sorprendenti, bizzarre e al contempo interessantissime news provenienti dal mondo della comunicazione. Parleremo di design, architettura, informatica, fotografia, tecnologia, arte, moda e tanto altro ancora. Ci terremo aggiornati insieme! Vi informeremo di ciò che accade nella nostra agenzia, dei nostri nuovi progetti e di tutte le attività in cui metteremo mano, mente, pancia e cuore!

Un 2019 da vivere sui social: tendenze, novità e spunti di riflessione

21 Gennaio 2019
|| Categoria: Digital

Come sempre, all’inizio diamo i numeri

Ormai lo sanno tutti: è praticamente superfluo affermare che i social network hanno influenzato considerevolmente la vita di ognuno di noi. Però, per comprendere appieno la portata effettiva che la scimmia social ha nel nostro mondo, tanto vale dare uno sguardo ad alcuni dati rilevanti.

Partendo dal presupposto che gli utenti connessi ad Internet hanno superato i 4 miliardi (dunque più della metà della popolazione globale), la piattaforma blu di Mark Zuckerberg, da aprile 2018, conta circa 2,2 miliardi di utenti attivi al mese e, ogni giorno, le foto caricate superano i 300 milioni. Instragram, da parte sua, a giugno del 2018, ha raggiunto il miliardo di utenti attivi al mese e i 400 milioni di utenti giornalieri per le sue Stories. Youtube si piazza sul gradino più basso del podio in quanto a popolarità, registrando oltre 1,5 miliardi di accessi al mese, con gli utenti che trascorrono, in media, un’ora al giorno a surfare tra la miriade di video hostati dal canale.

Qualche spunto social per le aziende

È semplice notare quanto i social media si siano evoluti nel corso del tempo e quanto questo processo evolutivo sia tuttora in rapida accelerazione. Al contrario, a volte non diventa immediato recepire quanto possano rappresentare un fattore determinante nella ricezione di un brand e, di conseguenza, nell'orientare le scelte di un consumatore. Ebbene, sulla base dei trend già attestati nel 2018, su quali aspetti dovrebbero concentrarsi maggiormente i brand nei prossimi mesi? Vediamoli insieme:

Chatbot

Stando a quanto riportato dagli insight di Hootsuite sul Social Media Marketing, i brand dovranno puntare in primis sull'umanità e sulla personalizzazione, nel tentativo di riacquistare, quindi, quell'empatia persa in seguito allo scandalo Cambridge Analytica (relativo al cattivo uso dei dati degli utenti attivi sui social). Validi a tal proposito potranno essere i chatbot, non solo per migliorare la brand awareness, ma anche per far sentire ogni utente speciale attraverso la creazione di conversazioni originali e altamente personalizzate. Le aziende potranno adoperare, in questo senso, piattaforme già ben note (e che permettono una facile gestione dei chatbot) quali Messenger, WhatsApp, Telegram o Kik; tra l’altro app di messaggistica già particolarmente in voga tra i Millennials. Con buona probabilità, nel futuro prossimo, i chatbot rappresenteranno la prima scelta per ordinare del cibo a domicilio, acquistare un telefono o prenotare una camera d’albergo.

Influencer

Un altro elemento da continuare a tenere in considerazione, e che nel 2019 potrebbe decollare in maniera definitiva, è l’investimento di una parte del budget a disposizione in campagne curate da nano e micro-influencer e su strategie di content curation cucite su misura. Coinvolgere le persone che hanno una certa influenza all’interno di un determinato settore o all'interno di una community non può che far bene alla reputazione di un'azienda. Ormai è assodato.

Video e Stories

Produrre contenuti video sui social media vuol dire scegliere la tipologia media attualmente preferita dagli utenti, che si traduce poi facilmente in un aumento dell'engagement. Non a caso, un po’ tutte le varie piattaforme stanno offrendo sempre maggiore risalto a questa tipologia di contenuto.

Se fino a qualche tempo fa i social più diffusi erano utilizzati principalmente per la pubblicazione di immagini, oggi Facebook e compagni, emulando un’intuizione di Snapchat, hanno scelto di puntare con decisione sulle storie, strumento sul quale i brand dovranno investire progressivamente per la promozione dei loro prodotti, per fare storytelling e per la creazione di contenuti in termini più generali.

Una menzione particolare merita la IGTV (la Tv di Instagram) che consente agli utenti di caricare video verticali la cui durata può raggiungere i 60 minuti. Certo, anche se allo stato attuale la IGTV non ha ancora riscosso un evidente impatto nei confronti del pubblico, potrebbe comunque essere logico prevedere nei prossimi mesi, sulla base di eventuali ulteriori implementazioni, un maggior afflusso di utenti e, pertanto, una più consistente presenza di contenuti di interesse.

La realtà aumentata

La vera new entry del 2019 sarà costituita, però, dalla realtà aumenta, con il fruitore odierno che potrà sentirsi parte integrante della strategia di comunicazione di un brand. Così, le aziende saranno chiamate a dimostrare, attraverso l'uso delle nuove tecnologie come la realtà aumentata, la quale permette notevoli performance eccellenti nell'ambito della customer experience, di essere reattive e comprendere a 360 gradi le aspettative dei loro consumatori.

Spazio Zero - Comunicazione integrata
Vuoi contattarci?

Via Modica-Ispica, 34

97015 Modica (RG)

P.Iva 01596830883

Tel +39 0932 453346

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vuoi maggiori info?

Vuoi contattarci? Scrivici alle seguente email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o in alternativa compila il form sottostante e sarai ricontattato a breve.

Presa visione dell'informativa sulla privacy, da consultare a questo link:
* Obbligatorio